Mi presento

Per contattare l'autore: Michelangelo Pucci - trav. Leonardo da Vinci 7 - 87020 Tortora CS - tel. 0985764382

Sono un tortorese 'doc', nato e residente a Tortora, che ha trascorso gli anni di formazione in altre regioni d'Italia: i cinque anni del Ginnasio in Toscana, due anni di Liceo in Piemonte, l'ultimo anno di Liceo a Sapri, i quattro anni di Università a Napoli.

curriculum vitae

Sono nato il 19 marzo 1936 a Tortora nella casa materna sita al n.civ. 64 dell’ex Corso Regina Margherita (salita di “Sandu Jaculu”). Completate le scuole elementari a Tortora, ho frequentato il Ginnasio in un convitto a Castiglion Fiorentino (Arezzo), il Liceo classico a Sapri, l’Università a Napoli. Dopo cinque anni di esperienza di insegnamento nelle Scuole Medie di Tortora, Praia a Mare e Maratea, nel 1967 ho conseguito a Napoli l’abilitazione all’insegnamento di Filosofia Pedagogia Psicologia e Storia per effetto della quale nello stesso anno ottengo la cattedra di insegnamento nell’Istituto Magistrale Statale di Maratea prima con incarico triennale, poi con incarico a tempo indeterminato e successivamente come professore ordinario fino al 1999, anno in cui ho ottenuto il collocamento a riposo per raggiunti limiti di servizio (40 anni). Sono autore di vari opuscoli, non pubblicati ma distribuiti agli studenti, di approfondimento di argomenti di lezioni: Mytos e Logos, L’Orfismo, Il Cristianesimo, Il monachesimo, La Cultura medioevale, La Riforma protestante, L’Illuminismo, La Cultura del Romanticismo, Il Circolo di Vienna, La Fenomenologia, La Teoria della Relatività ristretta, Gli Sviluppi del Marxismo, Filosofia dell’Entropia, Le Scuole Nuove, La Scuola Attiva, Simboli Onirici e Interpretazione dei sogni. Nel 1994 ho scritto “Preparazione alla prova scritta del concorso magistrale”, non pubblicato, ma stampato con i propri mezzi e distribuito alle corsiste. Ho pubblicato servendomi della tipografia 'Zaccara' di Lagonegro nell’ottobre del 2003  “Il Colore delle parole”, raccolta di espressioni e detti tortoresi; nell’aprile del 2005 il “Dizionario del dialetto tortorese” con oltre 15.000 termini; nel mese di dicembre 2005 la terza opera ‘Fàtti chi si cùndani’, un’antologia di racconti dialettali con finale umoristico al limite della barzelletta, in dialetto e in italiano, pubblicata poi a gennaio 2006. Nello stesso anno ho scritto e stampato con propri mezzi, a una tiratura molto ridotta, un opuscolo intitolato 'Memorie giovanili', raccolta di brevi racconti autobiografici, veri e propri flash su episodi del mio passato giovanile, esperienze di collegio. 

Go to top